Bartolini, Luigi: lettera autografa firmata

Prezzo: disponibile a richiesta
Autore: Bartolini, Luigi
Titolo: Lettera autografa firmata

Bartolini, Luigi: lettera autografa firmata di una pagina con relativa busta (16 x 22 cm), al cui retro c’è una poesia dattiloscritta firmata con numerose correzioni autografe. Senza data ma metà anni Trenta. Bartolini scrive a Gino Visentini, pittore e grafico, fondatore del mensile di letteratura ed arte Cronache; sono gli anni in cui Bartolini si trova al confino a Merano in seguito a dissensi con il regime fascista, in gravi ristrettezze economiche, e per poter pubblicare una raccolta di poesie per le edizioni di Cronache, chiede all’amico di vendere alcune sue acqueforti.

(…) Caro Visentini, soldi non ne ho: se li avessi non li spenderei per i miei versi che già ora mi costano tanta fatica. Si può, però, fare cosi: Il pittore Montanari conosce un avvocato, amatore intelligente di belle arti, e che già acquistò nella Galleria del Milione a Milano una mia acquaforte. Lei, avendo, in deposito le mie acqueforti potrebbe pregare il Montanari che a sua volta pregasse l’avvocato di acquistarne un poco: con l’acquaforte potrebbe pagare il tipografo (…)

Ad accompagnare queste righe vi è la poesia: Onomastico facente parte della raccolta che Bartolini vorrebbe venisse pubblicata: (…) Dammi la guancia, madre, ch’io la baci / oggi che i quarant’anni / da che fui messo ingenuamente al mondo / alfin sono suonati / Sono suonati: non me l’aspettavo / di durar così a lungo / con il cuore ch’é caldo e forse tenero / mentre di fuori io pungo (…)

Richiedi Maggiori info

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono

Il tuo messaggio

Domanda di sicurezza, scrivi il risultato:

Questa voce è stata pubblicata in Arte. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

I commenti sono stati chiusi.