Pascoli, Giovanni: lettera autografa firmata

Prezzo: disponibile a richiesta
Autore: Pascoli, Giovanni
Titolo: Lettera autografa firmata
Data: 1896

Pascoli, Giovanni: lettera autografa firmata di una pagina (21 x13 cm) su carta intestata Il Convito, rivista letteraria italiana fondata a Roma da Adolfo De Bosis, da Gabriele D’Annunzio e da Angelo Conti, a cui Giovanni Pascoli collaborò per un certo periodo. Leggerissima gora di umido nella parte bassa che non compromette la leggibilità. La lettera è datata 1896 ed è indirizzata al Preside della facoltà di Lettere di Bologna dove il poeta insegnò come professore straordinario grammatica greca e latina dal 1895 al 1897.

(…) Caro ed Illustre Preside, che cosa dirà ella di me? Dica che sono tanto imbarazzato, che m’ è venuto, due o tre volte, il pensiero di dimettermi. Che cosa vuole? Con duemila e duecento lire (quanto me ne restano pagato il mio dovere fraterno) e con altri strascichi del fraterno matrimonio a quarant’anni e più mal si rassegna a vivere. Né ebbi la nomina in tempo da decidermi a trasportare la mia roba a Bologna. Basta: verrò per quest’altra settimana. Prima non ho potuto. Veda, mio caro e buono, di liberarmi da un’angustia: innanzi per quest’anno, veduto il permesso per malattia che ebbi a principio, non ci saranno esami di grammatica greca e latina. Sa che sarebbero gli esami con un altro mese di scuola ? (…)

Richiedi Maggiori info

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono

Il tuo messaggio

Domanda di sicurezza, scrivi il risultato:

Questa voce è stata pubblicata in Letteratura. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

I commenti sono stati chiusi.