Rigoni Stern, Mario: lettera autografa firmata

Prezzo: disponibile a richiesta
Autore: Rigoni Stern, Mario
Titolo: Lettera autografa firmata
Data: 1974

Rigoni Stern, Mario: bella lettera autografa firmata di una pagina (27 x 22 cm) indirizzata al disegnatore Nani Tedeschi. Asiago 1974:

(…) Ho ricevuto la sua magnifica serigrafia del gallo cedrone. Vero e prezioso ma anche vivificato nell’essenza della sua arte. Quando un giorno non avrò più la forza di salire la montagna e addentrarmi nel bosco, o anche oggi quando il tempo, il lavoro o altro non me lo consentiranno, mi sarà sufficiente guardare il suo quadro per ritrovarmi con lui. Da tre anni, qui nella nostra montagna, abbiamo proibito la caccia all’urogallo perché era diventato troppo facile preda degli uomini ‘dei consumi’ e la sua conservazione ci premurava, le posso assicurare con soddisfazione che ora è ritornato a ripopolare i nostri boschi quasi come una volta e non è difficile incontrarlo. A parte le invio il mio ultimo lavoro: un libretto di racconti, spero le farà buona compagnia per un paio d’ore (…)

Mario Rigoni Stern è uno dei grandi scrittori del nostro Novecento: atipico e originale, non può essere inserito in alcuna corrente letteraria. Nei suoi libri, prevalentemente autobiografici, ha raccontato la giovinezza ad Asiago dopo le distruzioni della Grande Guerra, gli anni da alpino combattuti su tre fronti (Francia, Albania, Russia), quelli della prigionia in Germania e infine la pace ritrovata nella natura della sua piccola patria. Tra le sue opere più note, c’è innanzitutto Il sergente nella neve, epico racconto di guerra e di solidarietà tra piccoli uomini travolti dalla grande storia, pubblicato nel 1953. E poi storie di natura e di montagne, di uomini e di guerre vicine e lontane: Storia di Tönle, Stagioni, Il bosco degli urogalli, Arboreto salvatico, L’ultima partita a carte, Le stagioni di Giacomo, L’anno della vittoria, Quota Albania, Aspettando l’alba.

Richiedi Maggiori info

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono

Il tuo messaggio

Questa voce è stata pubblicata in Letteratura. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

I commenti sono stati chiusi.