Giordano, Umberto: citazione musicale autografa

Prezzo: disponibile a richiesta
Autore: Giordano, Umberto
Titolo: citazione musicale
Data: 1899

Giordano, Umberto: citazione musicale autografa firmata su carta intestata (16 x 21 cm.) dell’Hotel Aquila d’Oro di Mantova. Due battute musicale in tempo Andantino tratte dal secondo Atto dell’opera Fedora, con notazione musicale su pentagramma autografo: Mantova, 15 gennaio 1899.

Fedora è, insieme ad Andrea Chénier e Siberia, una delle opere più note di Umberto Giordano. Il libretto – articolato in tre atti – fu scritto da Arturo Colautti e la prima rappresentazione avvenne il 17 novembre 1898 al Teatro Lirico di Milano. Il successo fu immediato, anche grazie ad Enrico Caruso che con quest’opera ottenne la sua prima importante affermazione. Alla prima – diretta dallo stesso Giordano – cantarono, nel ruolo della protagonista, Gemma Bellincioni, Enrico Caruso come Loris Ipanov e Delfino Menotti nel ruolo di De Siriex. Portata al successo da Mahler a Vienna, l’opera fu applaudita anche a Parigi dove ebbe tra i suoi estimatori Massenet e Saint-Saëns. La vicenda è tratta da un dramma di Victorien Sardou, interpretato dall’attrice Sarah Bernhardt, che affascinò Giordano, il quale riuscì a creare un perfetto clima musicale per la vicenda. Basti pensare in questo senso al serratissimo primo atto, che è un vero e proprio romanzo giallo trasposto sulla scena; all’efficace duetto del secondo atto inserito nel corso di una festa e con il sottofondo di un pianoforte che ne acccresce la drammaticità, grazie al contrasto tra gli ospiti che festeggiano e Loris che confessa un omicidio; all’intermezzo sinfonico del secondo atto, durante il quale Fedora scrive la lettera di denuncia e in cui viene ripreso il tema di Amor ti vieta.

Richiedi Maggiori info

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono

Il tuo messaggio

Domanda di sicurezza, scrivi il risultato:

Questa voce è stata pubblicata in Musica. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

I commenti sono stati chiusi.