Mancinelli, Luigi: manoscritto musicale firmato

Prezzo: disponibile a richiesta
Autore: Mancinelli, Luigi
Titolo: citazione musicale
Data: 1911

 Mancinelli, Luigi: citazione musicale autografa firmata: musica e testo. Due battute in tempo Lento tratte dall’opera Paolo e Francesca, una delle più note del direttore e compositore umbro: Quali colombe dal disio chiamate. Mezza pagina (12 x 17 cm.) datata torino 1911.

Paolo e Francesca, è un’opera in 1 atto su libretto di Arturo Colautti. La prima rappresentazione avvenne a Bologna, Teatro Comunale, 11 novembre 1907 con Giuseppe Pacini. Luigi Mancinelli (Orvieto, 5 febbraio 1848 – Roma, 2 febbraio 1921) è stato un direttore d’orchestra, compositore e violoncellista italiano. Fu uno dei primi grandi direttori d’orchestra italiani, attivo in Italia (in particolare a Bologna e Roma) e all’estero (Madrid, Londra, New York, Buenos Aires). Debuttò nel 1874 a Perugia con Aida e in seguito si dedicò molto, oltre che all’opera italiana, alla musica sinfonica tedesca e al teatro musicale wagneriano. Nel 1886 la sua Isora di Provenza ha la prima al Teatro San Carlo di Napoli e nel 1891 dirige Manon (Massenet) con Sybil Sanderson al Covent Garden di Londra. Nel 1892 cura la revisione della seconda versione di Edgar per la prima al Teatro Comunale di Ferrara e la dirige al Teatro Real di Madrid con Francesco Tamagno. Nel 1893 debutta al Metropolitan Opera House di New York dirigendo nella serata di apertura Faust. Nello stesso anno dirige Lohengrin, Lucia di Lammermoor, Romeo e Giulietta (Gounod), Pagliacci, Orfeo ed Euridice (Gluck), Carmen e Don Giovanni (opera) e nel 1894 Die Meistersinger von Nürnberg, Semiramide (Rossini), Tannhäuser, Cavalleria rusticana, L’Africaine, Werther, Guglielmo Tell, Otello (Verdi). Nel 1898 la sua Ero e Leandro ebbe la prima al Teatro Regio di Torino diretta da Arturo Toscanini.

Richiedi Maggiori info

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono

Il tuo messaggio

Domanda di sicurezza, scrivi il risultato:

Questa voce è stata pubblicata in Musica. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

I commenti sono stati chiusi.