Lorgna, Antonio Maria: Lettera autografa firmata

Prezzo: disponibile a richiesta
Autore: Lorgna, Antonio Maria
Titolo: Lettera autografa firmata
Data: 1785

Lorgna, Antonio Maria: Interessante lettera autografa firmata del celebre matematico italiano: 3 pagine datate Verona 26 aprile 1785, indirizzate ad un collega e relative alla controversia sorta con un altro matematico, il Signor Paoli, sulle differenze fisiche variabili all’interno della teoria dei fluidi.

(…) Egli vuole che si sappia, che l’ho fatta io, e tanto peggio per lui, perché egli vien provato uomo non giusto. Pretende il primato perché ha sostituito alla ragione aritmetica, la geometrica. Io l’ho detto nella prefazione alla mia IIa Memoria inserita nel I° Tomo, perché son giusto, ma non mi si dee negare quello che m’appartiene. Ecco tutto. Lorgna si riferisce qui alla disputa che lo oppose al matematico P. Paoli inerente al celebre problema delle pressioni sugli appoggi agli angoli di una figura (…) Vengo all’articolo del Sig. Bonati. Io le confesso ingenuamente di non aver ancora potuto leggere il suo scritto, attese le moltissime mie occupazioni, e però non posso in coscienza dirle opinione. Non veggo alcun male, anzi tutta l’onestà nello scrivere i suoi dubbi a lui medesimo in un proprio e decente modo, come conviene ad entrambi. Vo per altro dirle il mio cuore intorno ad un cenno, ch’ella mi fa nella sua lettera. Mi pare, direbbe, impossibile il far conto della gravità delle molecole fluide in una massa continua, in cui gli sforzi sulla gravità restano vicendevolmente elisi. Forse ella intenderà diversamente da quel che le parole suonano, e a voce forse non ci sarebbe che dire, spiegandosi. Come mai gli sforzi della gravità possono restare vicendevolmente elisi? Dunque la massa intera resterebbe senza gravità, tosto che quella delle parti è elisa. O vuol ella forse dire, che questi sforzi si equilibrano, ma resta la massa pesante, come nei fluidi stagnanti nei vasi accade? Grande è la differenza tra le parti di un fluido in quiete, e quelle di un fluido in moto. Quest’equilibrio non ha luogo in moto, non essendo la massa continua a guisa de’ solidi, sicché tutte le molecole insieme agiscono per (…) Ci pensi, e troverà, che non può considerarsi il fluido in movimento come una massa solida continua, e neppure come una massa fluida stagnante. (…) Ancorch’io sia ben lontano dal voler brighe con chicchesia, e molto meno col P. Paoli, mi farà ella un piacere, se vorrà avvertirmi, qualor s’induca a pubblicare qualche cosa contro di me. (…)

Lorgna ebbe fama di ottimo matematico, il migliore d’Italia a detta di molti (incluso Boscovich), se si escludeva Lagrange, e contribuì con numerosi lavori allo sviluppo della disciplina. Coltivò anche la chimica, inserendosi nel dibattito europeo sulla nuova chimica di Lavoisier. Conquistò il secondo premio nel concorso internazionale dell’Académie des sciences di Parigi per un lavoro sul salnitro (la giuria era presieduta dal Lavoisier), cosa che contribuì alla sua notorietà internazionale. Il metodo scientifico del Lorgna era tratto dalla matematica, e in particolare dalla geometria, e consisteva nel partire da pochi assiomi e principi universalmente accolti, costruendo su essi tutto l’edificio della ricerca. Egli fu anche molto aggiornato su vari argomenti di fisica, idrodinamica, meteorologia; scoprì nuovi tipi di sostanze coloranti per la pittura e fu uno dei primi a studiare il taglio dell’istmo di Suez per collegare il Mediterraneo al mar Rosso. Si interessò della fisica dei fluidi; di idrodinamica; delle equazioni di grado superiore al quarto; della sintesi e analisi dell’acqua. La sua più importante impresa di promozione scientifica fu l’istituzione della Società italiana delle scienze o Accademia dei XL, di cui fecero parte Malfatti, Volta, Arduino, Cagnoli, Spallanzani, Boscovich, Lagrange, Toaldo, Ximenes, Fontana, Malacarne. La Società nacque con criteri innovativi, perfino rivoluzionari rispetto a quelli consueti per corpi analoghi.

Richiedi Maggiori info

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono

Il tuo messaggio

Domanda di sicurezza, scrivi il risultato:

Questa voce è stata pubblicata in Scienze. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

I commenti sono stati chiusi.