Cimarosa, Domenico: Ritratto ottocentesco inciso

Prezzo: euro 680
Autore: Rados, Luigi
Titolo: Domenico Cimarosa
Data: XIX secolo

Cimarosa, Domenico: Grande ritratto ottocentesco del compositore napoletano, inciso in rame (53 x 37 cm. la battuta della lastra), conservato in cornice d’epoca (cm. 59 x 53) con vetro originale d’epoca.

Il ritratto a mezzo busto di Cimarosa, seduto al clavicembalo del suo studio mentre è intento a scrivere con la penna d’oca su di uno spartito musicale, è realizzato da Luigi Rados, che non ha trascurato i minimi dettagli della figura del compositore (anello, penne e calamai, eleganti vesti e curata capigliatura) e del suo studio da lavoro (lussuosa ambientazione con sedia, tende, fiori e quadri alla parete). Ai piedi del ritratto è contenuta la biografia del compositore: Domenico Cimarosa nato in Napoli nel 1754.

Dopo avute in giovanile età le prime nozioni di musica, entrò nel conservatorio di Loreto ove attinse alle lezioni di Durante. Dedicato con istraordinaria cura allo studio musicale, in breve tempo, si fece chiaro con opere nelle quali splendono i lampi del suo fertile ingegno. La di lui fama sempre più progredendo per l’incontro felice delle sue produzioni, fu chiamato da Catterina 2° Imperatrice per comporvi opere serie e buffe, delle quali l’estro, la fecondità d’immaginazione e l’originalità, lo distinsero sempre dai suoi coetanei, risuonando delle sue opere i più accreditati teatri d’Europa. Fra le tante sue composizioni si hanno maggiormente a pregio: L’Italiana a Londra, Le Trame deluse, Il Matrimonio segreto, Gli Orazi e Curazi, Il Convito di pietra, Le Astuzie femminili, ecc. Egli fu onorato dai primarj personaggi d’Europa e da Sovrani stessi che si compiacquero distinguerlo. Spirò in Venezia il giorno 11 Gennaio del 1801

Luigi Rados incisore a bulino e a punta secca, pittore di vedute, nacque a Parma nel 1773 e morì nel 1840. Padre di Eugenio e di Giovanni, a loro volta artisti e studenti dell’Accademia di Milano, Rados incise soggetti religiosi, pregevoli ritratti e scene di genere. Alcune sue preziose incisioni sono conservate nei musei della Lombardia.

Giovanile talento, Cimarosa dimostrò ben presto notevoli doti per la musica, tant’è che all’età di dodici anni fu ammesso al Conservatorio di Santa Maria di Loreto, dove rimase undici anni; fra i suoi compagni, che lo stimavano e ascoltavano con delizia la sua voce aggraziata e soave, c’era anche Nicola Antonio Zingarelli. Debuttò a Napoli nel 1772 con Le stravaganze del conte, ed ottenne talmente tanto successo che la sua fama si sparse ben presto per tutta l’Italia; ciò gli valse nel 1779 la nomina a organista della Cappella Reale Napoletana. Collaborò con i più importanti letterati dell’epoca, tra i quali Metastasio, il più grande maestro del dramma per musica. La sua fama giunse anche in Russia dove, su invito della imperatrice Caterina la Grande, occupò la posizione di maestro di cappella. Ritornato in patria, dopo aver scritto il suo capolavoro Il matrimonio segreto, fu accolto con calore: a Napoli la rappresentazione della sua opera suscitò tanto entusiasmo che fu messa in scena per ben 110 sere di fila. La sua reputazione rimase ineguagliata sino all’avvento di Rossini. Egli fu una delle figure centrali dell’opera del tardo Settecento. Ciò che contraddistingue particolarmente Cimarosa è che le sue melodie agiscono sull’ascoltatore con grande immediatezza. Quella che prima era una maschera buffa e farsesca divenne con lui un uomo con le sue passioni e i suoi turbamenti, e l’opera buffa si trasformò in una commedia umoristica con accenti d’ironia: ciò non poté non influenzare compositori come Rossini, che stimò sopra tutti il lavoro di Cimarosa Le trame deluse ovvero I raggiri scoperti, al punto da usarne un quintetto come modello per il famoso sestetto della sua Cenerentola.

Richiedi Maggiori info

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono

Il tuo messaggio

Domanda di sicurezza, scrivi il risultato:

Questa voce è stata pubblicata in Disegni antichi. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

I commenti sono stati chiusi.