Papa Leone XIII: lettera firmata

Papa Leone XIII, al secolo Vincenzo Gioachino Pecci: lettera autografa firmata di una pagina (21 x 13,5 cm) datata 28 aprile 1869. Leone XIII, allora cardinale a Perugia, scrive al fratello sollecitando l’invio delle palle per giocare a biliardo, poiché quelle già ricevute erano di misura troppo piccola, e quindi adatte al gioco delle boccette. Leone XIII è noto per essere stato il primo Papa, dopo mille anni di Storia, a non esercitare il potere temporale, perché impedito dalla recente occupazione italiana, destinata a perdurare per un sessantennio; egli viene ricordato quale papa delle encicliche: ne scrisse ben 86, con lo scopo di superare l’isolamento nel quale la Santa Sede si era ritrovata dopo la perdita del potere temporale con l’unità d’Italia.

(…) Ma realmente io desideravo le due palle grandi pel gioco del bigliardo. E vorrei così che queste ora mi procuraste senza dilazioni, avendo una propizia occasione per averle subito. Un pittore Perugino che nella entrante settimana sarà qui di ritorno si incaricherebbe di portarmele e ad oggetto di ritirarle si presenterebbe con un mio biglietto entro il prossimo lunedi 3 maggio. Avvisatemi poi del prezzo di queste e delle altre per il rimborso (…)

Questa voce è stata pubblicata in News. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

I commenti sono stati chiusi.