Sereni, Vittorio: lettera dattiloscritta firmata

Sereni, Vittorio: lettera dattiloscritta firmata di una pagina e mezzo (28 x 22 cm.); Sereni scrive al poeta Cerroni in qualità di curatore delle raccolte poetiche “Quaderni della Meridiana”: 3 ottobre 1954. Interessantissima lettera sulla poesia.

(…) Premetto che per la collezioncina della “Meridiana”, io ho bisogno di poche cose, quindici massimo venti o anche di una cosa lunga tipo poemetto di ampiezza press’a poco corrispondente. Naturalmente mi interessa un momento ben definito, ben caratterizzato nel tema oltre che nel tono. Per questo faccio dei “quaderni”, non dei libri o raccolte vere e proprie. Chiarito ciò, debbo dirle che questa sua raccolta a me pare che non si sia ancora maturata come libro (…) La vedo tentata da troppe cose senza che un tema, un motivo, una certa cosa da dire s’imponga su tutte le altre. Leggo con simpatie le sue poesie più “friulane” (…) Nomi, aspetti, figure ambientali vengono messe lì per la suggestione che è in loro, senza che ne sia colto, per così dire, il cuore: direi che si tratta di una versione troppo letterale della realtà (spero che non mi fraintenda e che non mi sospetti di trovarle non abbastanza “ermetiche”). E cioè lei accenna e a volte tornisce con gentilezza, allinea quel che ha da dire o piuttosto lo rasenta senza immergersi in esso; e con ciò lo disperde. Inoltre la vedo incerto tra un giro musicale della frase poetica e un modo più brusco e diretto, discorsivo se vuole, ma tale da rompere il modulo prestabilito e lungamente sperimentato, ormai. Conosco bene queste cose, io che da anni non faccio più niente per esitazione e anche sfiducia (…) Per finire con la “Meridiana”, le dirò che ormai il programma è totalmente occupato per un anno. Sono usciti finora Arpino e Fortini. Un quaderno di Pasolini è in tipografia. Seguiranno (…): Zanzotto, Bellintani, Lalla Romano, Erba, Cattafi, Tentori, forse Bertolucci (…)

Questa voce è stata pubblicata in News. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

I commenti sono stati chiusi.