Ungaretti, Giuseppe: Andromaca di Jean Racine

Prezzo: disponibile a richiesta
Autore: Ungaretti, Giuseppe
Titolo: Andromaca
Titolo: Ungaretti, Giuseppe
Data: 1958

Ungaretti, Giuseppe: Andromaca di Jean Racine tradotta da Giuseppe Ungaretti in L’Approdo Letterario, rivista trimestrale di lettere ed arti, numero 1 (nuova serie), anno IV – Gennaio – Marzo 1958, Roma, Edizioni Radio Italiana, 23 x 18,5 cm.

ungaretti-giuseppe-autografoBrossura editoriale; pp. 126, (2) con alcune illustrazioni a piena pagina in bianco e nero. La nota traduzione di Ungaretti, che qui compare per la prima volta, è compresa fra le pagine 3 e 14. Bella dedica autografa firmata e datata di Ungaretti a penna verde: per Fedra impareggiabile e per l’amabilissima Diana Tenieri … Nel volume ci sono anche scritti originali di Pea, Sereni, Luzi, Contini, ecc. Qualche lieve mancanza al dorso e ai bordi della copertina. Edizione originale.

A nessuna delle traduzioni qui raccolte, m’accinsi a caso: è questo l’incipit con il quale Ungaretti apre il suo volume Traduzioni, una raccolta di versioni da Góngora, Essenin, Paulhan, Blake e Perse pubblicata nel 1936 dalla piccola casa editrice romana Novissima. Ungaretti, infatti, nel corso della sua lunga esistenza si è più volte, e con assiduità, confrontato con la pratica della traduzione poetica, attività rivelatasi imprescindibile e feconda per la genesi di Vita d’un uomo, l’insieme delle sue liriche. Anzi, Ungaretti, ancor prima che conosciuto e affermato poeta, è traduttore: risale già al periodo egiziano, precisamente al 1910, la versione dall’inglese di Silence, un breve racconto di Edgar Allan Poe, uscita sulle colonne del «Messaggero egiziano», il giornale della colonia italiana di Alessandria. Nel corso degli anni pubblica, spesso con anticipazioni in riviste oppure in edizioni di lusso a tiratura limitata.

Richiedi Maggiori info

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono

Il tuo messaggio

Domanda di sicurezza, scrivi il risultato:

Questa voce è stata pubblicata in Letteratura. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

I commenti sono stati chiusi.