Andrea

Home/Andrea

Circa Andrea

Questo autore non ha riempito alcun dettaglio.
Finora Andrea ha creato 786 post nel blog.
29 07, 2012

Evola, Julius: Saggi sull’idealismo magico

2019-03-26T15:48:37+01:00Letteratura|

Evola, Julius: Saggi sull’idealismo magico, Roma, Atanor, 1925, 21,5 x 16 cm. Brossura editoriale; pp. 199, (5). Edizione originale, non comune. Il libro anticipa i temi contenuti in Teoria dell'Individualismo assoluto del 1927, e Fenomenologia dell'Individuo assoluto del 1930.

26 07, 2012

Perrot: Modelli di Topografia

2014-07-23T11:05:09+02:00Varia|

Perrot, A. M.: Modelli di Topografia disegnati ed acquerellati, Firenze, Paolo Fumagalli, sd (ma 1820 circa). 33 x 24 cm. Legatura coeva in mezza pelle con piatti decorati; Testo in francese ed in italiano a fronte; 34 pagine (7 pagine con il titolo, ed una introduzione in cui si spiega l’importanza di questa edizione italiana aumentata di tavole rispetto a quella francese; 14 pagine in cui si dà ragione delle tavole; un prospetto delle Antiche e delle nuove scale), + 12 tavole a piena pagina, di cui 7 acquerellate d’epoca a colori. Prima rarissima edizione italiana. Raro.

26 07, 2012

Lombroso, Cesare: Lettera autografa

2019-03-26T15:54:38+01:00Storia|

Lombroso, Cesare: Alcune attuali e sentite righe autografe firmate di Cesare Lombroso in ricordi di Garibaldi (13,5 x 10,5 cm.): senza data, ma con l’indicazione Torino 31 dicembre, probabilmente 1882 anno della morte dell’eroe. (...) La ricordanza di Garibaldi in questo momento ti fa vedere l’enorme contrasto coll’Italia attuale: gli eroi, i reggitori dell’oggi non hanno nemmeno la grandezza del male: davanti a quel gigante ti pajono ignobili pigmei che non si possono osservare senza ribrezzo e vergogna ...

25 07, 2012

Tamburi, Orfeo: Lettera autografa firmata

2016-04-13T15:10:04+02:00Arte|

Tamburi, Orfeo: Lettera autografa firmata di 1 pagina, datata Roma 19 ottobre 1955. La lettera è indirizzata allo scrittore e giornalista Massimo Franciosa: (30 x 22 cm.) Tamburi comunica a Franciosa che sua moglie Simonetta Bardi è stata accettata alla Quadriennale: (...) Simonetta Bardi è stata ammessa alla Quadriennale con tutti e tre i disegni, bellissimi, e all’unanimità delle 2 Commissioni. Ciò mi ha fatto molto piacere ed ecco la ragione del mio scritto. Si è fatta eccezione per il Bianco e Nero; al contrario per la pittura nessuno ha avuto più di un’opera. La ringrazio per la bella pagina [...]

25 07, 2012

Tamburi, Orfeo: Lettera autografa firmata

2019-03-26T15:42:46+01:00Arte|

Tamburi, Orfeo: Lettera autografa firmata 2 volte, indirizzata a Simonetta Bardi e Massimo Franciosa, direttore della “Fiera letteraria” e marito della Bardi: 1 pagina (27 x 21 cm.) datata Parigi 20 ottobre 1954. (...) Ignoravo che in si sensibile e nobile pittrice si nascondesse la Signora Franciosa. Complimenti e auguri (...) I suoi disegni mi piacciono molto, hanno una grafia personale ed estremamente sensibile e a me hanno fatto molto piacere. Molto belli il catalogo e la prefazione del nostro caro Petroni (...) Lei che ha avuto la fortuna, tra l’altro, di avere la sua vita abbellita dalle opere della [...]

25 07, 2012

Rizzo, Pippo: Compenetrazione

2019-03-26T15:50:04+01:00Arte|

Rizzo, Pippo: Compenetrazione. Tempere colorate ed acquerello su cartone: 12 x 16 cm. Si tratta probabilmente di un bozzetto, firmato in basso a destra dal pittore, per un manifesto futurista. Il lavoro risale circa al 1925, secondo le indicazioni scritte a macchina nel 1979 su un foglio di carta allegato al lavoro, dal pittore Manlio Sarra, dal cui archivio proviene l’acquerello di Rizzo. Sarra, allievo di Pippo Rizzo, espose l’opera in una mostra dal titolo “Collettiva dei grandi Maestri” da lui organizzata nel Natale 1979 presso la sua Galleria D’Arte Porto di Ripetta a Roma.

24 07, 2012

Maccari, Mino. Manoscritto autografo firmato

2019-03-26T15:41:23+01:00Arte|

Maccari, Mino: Interessante manoscritto autografo firmato di 2 pagine, senza data (ma 1953): 28,5 x 22 cm. Si tratta della stesura originale del breve scritto che Maccari pensò come introduzione al volume di disegni e poesie di Simonetta Bardi, la prima opera in versi dell’autrice, che fu pubblicata nel 1953 dall’editore Bardi. Sulla prima pagina dell’autografo alcune indicazioni a matita scritte dal tipografo. Qualche correzione e ripensamento: alcune parti sono state inserite, a matita, tra parentesi quadre. (...) Il disegno, relegato per lungo tempo alle funzioni di preparazione, di ricerca, di studio e di esercizio, doveva infine riacquistare la primitiva [...]