Prezzo: disponibile a richiesta
Autore: Capote, Truman
Titolo: Locandina
Data: 1976

Capote, Truman: locandina originale stampata in serigrafia su cartone pesante relativa alla conferenza tenuta da Truman Capote presso l’Università di Houston il primo aprile 1976: 56 x 36 cm. Capote si presentava alla conferenza come una celebrità indiscussa nel mondo della letteratura internazionale, anche se il suo ultimo capitolo del libro “La Côte Basque, 1965.”, rimasto inedito sino al 1975, gli aveva attirato le critiche severe della stampa e degli amici. In alto, sulla locandina, la dedica autografa firmata di Truman Capote. In basso, a destra, il timbro a tampone blu della University of Houston, datato 1976. Segni di piegatura su tre angoli, senza mancanze.

Truman Capote, pseudonimo di Truman Streckfus Persons (New Orleans, 30 settembre 1924 – Bel Air, 25 agosto 1984), ha scritto molte opere, alcune delle quali sono oggi riconosciute come classici della letteratura; fra questi il romanzo Colazione da Tiffany (1958) e A sangue freddo (1966), ispirato a una storia vera. Almeno 20 film ed episodi di serie TV sono basati sui romanzi, racconti e opere teatrali di Capote. Capote superò un’infanzia segnata dal divorzio dei genitori, una lunga assenza da parte della madre e diversi traslochi. Scoprì la sua vocazione alla scrittura all’età di otto anni, e fino alla fine dell’infanzia affinò la sua abilità di scrittore. Il successo di critica ottenuto dal racconto Miriam (1945) attrasse l’attenzione dell’editore della Random House Bennett Cerf, che gli offrì un contratto per scrivere Altre voci, altre stanze (1948). Capote raggiunse l’apice della notorietà con A sangue freddo, un reportage giornalistico sull’omicidio di una famiglia di agricoltori del Kansas avvenuto nella loro abitazione; egli impiegò sei anni per scrivere il libro aiutato dall’amica di tutta una vita, Harper Lee, scrittrice anch’essa e autrice del romanzo Il buio oltre la siepe. Un classico nella cultura popolare, A sangue freddo fu il punto massimo della carriera letteraria di Capote; fu anche l’ultimo libro completo da lui pubblicato. Scrisse infatti ancora ma non portò a termine i suoi lavori; caso esemplare in questo senso è il romanzo “La Côte Basque, 1965.” Capote pensava che questa storia fosse un altro capolavoro, che tutti attendevano dopo A sangue freddo; lo scrittore tuttavia non portò mai a termine il libro. Solo nel 1975, contro il parere del suo editore, pubblicò un ultimo capitolo, che avrebbe dovuto completare l’opera, nella rivista “Esquire”. Questo segnò la fine di tutte le amicizie dello scrittore: la sua reputazione, la sua posizione sociale e il suo desiderio di scrivere furono fortemente messi in crisi dal trambusto che si levò a causa di quel capitolo; tutti erano sconvolti dal fatto che Capote esponesse così facilmente i suoi amici e tutti i loro scandali, dall’adulterio all’omicidio.

Richiedi Informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono

Il tuo messaggio