29 11, 2021

D’Annunzio, Gabriele: lettera autografa firmata

2021-11-29T18:12:16+01:00Letteratura|

D’Annunzio, Gabriele: lettera autografa firmata “Papaletto” indirizzata alla figlia Cicciuzza, al secolo Eva Adriana Renata, inviata da Trieste nel 1898 a Francavilla al mare, come si deduca dalla busta con indirizzo autografo e francobolli con annullo. Una tenera pagina (25 x 18,5 cm.) testimonianza di quel profondo legame affettivo che legò D’Annunzio alla figlia prediletta, corredata da un disegno originale del poeta. In ottimo stato di conservazione. Cara cara Cicciuzza, io ti ho domandato: - Che vuoi? E tu non mi rispondi! Vorrei mandarti una cosa. Quale? Una bambola. Tanti tanti baci. Paparetto Lunedì 9 gennaio 1893, alle ore 5.15, [...]

29 06, 2021

D’Eramo, Lucetta: cartolina autografa firmata

2021-06-29T16:15:24+02:00Letteratura|

D’Eramo, Lucetta: cartolina autografa firmata raffigurante Notre-Dame a Parigi. Lucetta scrive a Cristina D’Ajello. 20. 8. 1974, francobollo. (...) Non è bello questo diavolo gotico? Lo chiamano chimera (una chimera che pensa!) Io? Lucetta. Internata a Dachau, ha reso testimonianza dell’orrore dei campi di sterminio nel romanzo Deviazione (1979). In Nucleo zero (1981) ha tracciato la storia di un gruppo terroristico e in Partiranno (1986) la fanta-storia di un conflitto fra civiltà. Nel campo della saggistica, ha scritto fra l’altro la prima monografia su Ignazio Silone (1971) e Cruciverba politico (1974), sul caso Feltrinelli

17 06, 2019

De Cespedes, Alba: lettera autografa firmata

2019-06-17T15:12:38+02:00Letteratura|

De Cespedes, Alba: cartolina autografa firmata illustrata, indirizzata a Cristina d’Ajello: Parigi, 18 gennaio 1978. Annullo postale (...) Mia cara amica, grazie dei suoi auguri di Pasqua che ho trovato a ... arrivando dopo quasi cinque mesi di soggiorno a Cuba. Ho passato lì il Natale e ai primi dell’anno sono tornata qui, per rimettermi a lavorare e finire il mio libro. Certo, dopo il lavoro gaio, il clima di ottimismo e allegria che c’era all’Avana, il cambiamento è un pò duro. Le auguro un anno sereno, almeno per la vita privata. Tutto è sempre più difficile. Un abbraccio.

5 06, 2019

De Pisis, Filippo: lettera autografa firmata

2019-06-05T11:44:49+02:00Arte, Letteratura, News|

De Pisis, Filippo: lettera autografa firmata di due pagine (20,5 x 13,5 cm) indirizzata al direttore della rivista Humanitas: Piero Delfino Pesce: 25. 1. 1917. Rari gli autografi di De Pisis di questa data. (...) Non so con che parole ringraziarla della sua gentile lettera, scusi se non le ò risposto subito; aspettavo di avere pronto questo articolo da inviarle. Se Ella non pubblica quello sul Leopardi, e una corrispondenza da Ferrara per la Rubrica delle notizie dalle varie città, mi rimandi i manoscritti, gliene sarò grato. Ella mi dice che io sono stato avaro di scritti e di articoli: [...]

10 04, 2018

Delfini, Antonio: lettera autografa

2018-04-10T10:11:50+02:00Letteratura|

Delfini, Antonio: cambiale di lire novantasettemilasettecento datata 9 agosto 1939 all’ordine della Banca Agricola di Cavezzo firmata dalla famiglia Delfini: Bianca, Bianca Rosa e Antonio. Antonio Delfini nacque orfano di padre. Cinquant’anni dopo, per ragioni burocratiche, dovette riesumare la salma: Intatto nel viso nel corpo, nella barba, nei capelli (così come risultò all’apertura della cassa, nel cimitero di Modena, la mattina del 10 febbraio 1962) egli si lasciò vedere da me per la prima volta nella mia vita. Non avevo mai avuto un ricordo visivo di lui. Lui, mio padre, aveva trentatre anni; e io, suo figlio, cinquantaquattro. Unico al [...]

3 01, 2020

Eco, Umberto: lettera dattiloscritta

2020-01-03T11:21:16+01:00Letteratura|

Eco, Umberto: ironica lettera dattiloscritta firmata con alcuni interventi autografi, indirizzata da Umberto Eco all’amico poeta ed epigrammista Gaio Fratini, che confidenzialmente lo scrittore chiama “Caro concorrente”. Una pagina senza data, ma fine anni Sessanta, a proposito delle violente prese di posizione dei marxisti fortiniani nei confronti di Umberto Eco, seguite probabilmente alla rubrica tenuta dallo scrittore sulla rivista “Verri” intitolata Diario minimo. Nella lettera anche un epigramma di pugno di Eco. Tracce di piegatura rinforzata al retro, ma senza danni o mancanze. (...) Conosci la rivista “cinese” Quaderni piacentini? Sono dei giovani fortiniani intolleranti che mi attaccano e che [...]

2 07, 2012

Erba, Giudici: Lettera autografa firmata

2014-04-15T12:57:08+02:00Letteratura|

Erba, Luciano - Giudici, Giovanni: Lettera autografa firmata di Luciano Erba su cartolina postale illustrata (15 x 10,5), al cui retro, sull’immagine fotografica del negozio di confezioni per bimbi “Paola”, Giudici ha scritto due righe firmandosi. La lettera è indirizzato allo scrittore Gaio Fratini. Mi fai prendere di quelle paure con lo “Studio legale” (non avevo visto l’ex) e mi sono sentito in colpa di non si sa che cosa che è peggio. Proprio adesso che mi alleno per un giro della Mancia a cavallo: sellate ci aspettano le giumenta ed Alicante dove sbarcheremo a fine giugno. Cattafi era dei [...]

3 12, 2015

Farfa: poesia autografa

2019-04-02T14:35:25+02:00Letteratura|

Farfa (Vittorio Osvaldo Tommasini): Oggi e ieri. Poesia dialettale autografa, scritta a lapis su un foglio di taccuino (14 x 9,5 cm.). Senza data ma anni Trenta. (...) Quando meno la speto / chi te lampo tuti in t’un / una bionda e ti a brageto / po’ no vedo più nessun. / Ne fa ... i ginoci / ma vien scuro e torno in sè / basta vederla nei oci / per capir chi che la xe (...) Protagonista del futurismo (attivo a Trieste, Torino, Savona, e Sanremo), come cartellonista, ceramista, fotografo e poeta, Farfa è stato autore di [...]

24 09, 2012

Giudici, Giovanni: Lettera autografa firmata

2019-03-26T16:43:23+01:00Letteratura|

Giudici, Giovanni: Lettera autografa firmata su carta intestata del settimanale “La via del Piemonte”. Giudici scrive il 25 maggio del 1958 alla poetessa e pittrice Simonetta Bardi: 2 pagine (15 x 21 cm.) La ringrazio molto per il suo bel libretto. Ho dovuto aspettare qualche giorno prima di leggerlo ed ora che l’ho fatto le posso dire la mia impressione positiva. Avevo letto altre sue poesie, ma in queste mi sembra ci sia un segno più marcato, più sicuro di sé. Mi è piaciuta in particolare la prima poesia: forse per quei colori così felicemente trasposti nella parola come un [...]

Torna in cima