Autografi

Home/Autografi
11 06, 2013

Varèse, Edgar: Lettera autografa firmata

2013-06-11T16:19:03+02:00Musica|

Varèse, Edgar: Rara lettera autografa firmata di una pagina (16,5 x 12,5 cm.) su carta verdognola. Varèse scrive il 6 Giugno 1930 da Parigi a Madame Hélène Kahn - Casella, prima moglie del musicista Alfredo Casella, pianista e compositrice. Varese chiede ad Hélène di poterla incontrare venerdì 13 Giugno alle 9 e mezza di sera per mostrarle la composizione per grande orchestra Arcana; le chiede anche di avvertire il signor Freccia affinché si unisca  a loro. Arcana è uno dei brani più rappresentativi di Varèse: la partitura fu eseguita alla Philadelphia’s Academy of Music per la prima volta nel 1926 [...]

20 01, 2015

Vedova, Emilio: fotografia con dedica

2015-01-20T11:22:59+01:00Arte|

Vedova, Emilio: Depliant fotografico in bianco e nero (18 x 22 cm.) al cui recto è ritratto il pittore Emilio Vedova in primo piano, mentre lavora al “Percorso-plurimo-luce” all’interno dell’Abbazia di San Gregorio a Venezia. La fotografia, opera di Gianni Berengo Gardin, presentata all’Expo di Montéal nel 1967, raffigura oltre al pittore la complessa impalcatura e l’insieme di luci che costituiscono parte dell’installazione sopra descritta. Al retro della fotografia le indicazioni stampate e la dedica autografa firmata di 4 righe di Emilio Vedova.

23 04, 2019

Verdi, Giuseppe: ERNANI

2019-04-23T18:33:44+02:00Musica|

Verdi, Giuseppe: ERNANI. Dramma lirico in quattro parti. Versi di Francesco Maria Piave musica del maestro Giuseppe Verdi da rappresentarsi nel Gran Teatro La Fenice nel carnovale e quadragesima 1843 - 44, Venezia, Tipografia Giuseppe Molinari, sd (1844), 20 x 12 cm. Pregevole legatura coeva in velluto rosso con decorazioni a secco ai piatti: cornice geometrica con fiori ai quattro lati; pp. 32, (2). Piccola incisione al frontespizio; timbro circolare coevo: “Società del Gran Teatro La Fenice” con aquila al centro, al frontespizio. Rara edizione originale in ottimo stato di conservazione. Ernani è un'opera in quattro atti di Giuseppe Verdi [...]

24 09, 2012

Verdi, Giuseppe: Fotografia originale vintage

2012-12-20T08:54:56+01:00Musica|

Verdi, Giuseppe: Rara fotografia originale vintage, formato cabinet (8,6 x 5,3 cm.) applicata su cartoncino con le indicazioni del fotografo parigino Disderi (10,5 x 6,2 cm.). Verdi vi è ritratto seduto con le gambe accavallate e un braccio appoggiato alla scrivania, sulla quale sono posati alcuni volumi. La fotografia risale circa al 1859: il musicista è infatti molto giovane. Rare le fotografie che ritraggono Verdi in giovane età. Perfettamente conservata.

2 02, 2017

Verdi, Giuseppe: lettera autografa firmata

2017-02-02T11:28:58+01:00Musica|

Verdi, Giuseppe: telegramma (17,5 x 24 cm.) inviato dal cantante Giovanni Battista De Negri a Giuseppe Verdi dopo l’esecuzione alla Scala dell’opera Simon Boccanegra, sul quale Verdi risponde a De Negri complimentandosi per il trionfo ottenuto: 3 righe autografe firmate di Verdi sotto al testo del telegramma: 16 gennaio 1890. Il 15 gennaio 1891 De Negri ebbe finalmente la sua consacrazione alla Scala nel Simon Boccanegra di Verdi, accanto ad A. Cattaneo e a M. Battistini, sotto la direzione di F. Faccio: la critica milanese, elogiando la sua prestazione evidenziò l'adesione delle qualità canore alle opere di Verdi.

7 06, 2017

Verlaine, Paul: lettera autografa

2017-06-07T17:25:53+02:00Letteratura|

Verlaine, Paul: ricevuta manoscritta con firma autografa di Verlaine (11,5 x 13,5 cm ) datata 23 ottobre 1894. Il poeta attesta di aver ricevuto dall’editore Léon Vanier la somma di cinque franchi, come anticipo per la sua celebre raccolta di poesie Invectives: (...) Recu de Vanier la somme de Cinq Francs pour la pièce suivante: “Prologue” du volume Invectives (...). Invectives, raccolta in cui Verlaine riunisce una serie di componimenti dal tono sferzante, ironico e canzonatorio, verrà pubblicato a Parigi da Vanier nel 1896, due anni dopo l’emissione del biglietto, lo stesso anno della morte del poeta. Piuttosto interessante la [...]

3 09, 2012

Viani, Lorenzo: Lettera autografa firmata

2018-12-19T10:09:08+01:00Letteratura|

Viani, Lorenzo: Rara lettera autografa firmata e datata di una pagina (31 x 21 cm) indirizzta allo scrittore e critico letterario Ercole Rivalta il 10 giugno del 1928. (...) Il tardivo ringraziamento per il vostro vigoroso articolo sul mio libro intenzionale: R. alla P. non diminuisce la mia gratitudine. Come hirat - del Calvario ... - lo leggo e lo rileggo nel silenzio del mio studio tra l’Alpe e il Mare. La gratitudine e l’ammirazione aumentano col tempo...

24 07, 2012

Villa, Giovanni Battista: Lettera autografa

2015-07-08T10:59:04+02:00Arte|

Villa, Giovanni Battista: Lettera autografa firmata di una pagina (21 x 13,5 cm.), datata Torino, 21 gennaio 1863. Villa scrive all’amico pittore Tamar Luxoro, presso l’Accademia di Belle Arti di Genova. Il testo della lettera è arricchito da una illustrazione, che come in un rebus, completa il contenuto della stessa. Inconsueta e divertente. Giovanni Battista Villa fu uno scultore genovese, nato nel 1832 e morto nel 1899. Scolpì soprattutto monumenti funerari e tombe monumentali. Fu anche un rinomato antiquario, collezionista di disegni.

2 04, 2019

Vittorini, Elio: lettera autografa firmata

2019-04-02T16:50:25+02:00Letteratura|

Vittorini, Elio: lettera autografa firmata di due pagine (29 x 21 cm): 27 ottobre 1953. Vittorini risponde a D’Agata. (...) E’ successo questo pasticcio. Che io avevo già avuto il pacco di Einaudi e non avevo aperto il tuo. Lo apro ora, trovandoci dentro la lettera. Mi dispiace non aver ancora risposto. Sono a Milano fino al 9 novembre e potete trovarmi tutti i pomeriggi, telefonando prima (ma non di mattina) al 983.865. Le 13. 30, le 14 sono le ore migliori per trovarmi al telefono (...) Elio Vittorini è tra le figure più importanti del Novecento letterario. Autore di [...]

2 04, 2019

Vittorini, Elio: lettera dattiloscritta firmata

2019-04-02T16:41:59+02:00Letteratura|

Vittorini, Elio: lettera dattiloscritta firmata di una pagina (29 x 21 cm) su carta intestata Giulio Einaudi editore: Ottobre 1962 . Vittorini scrive a Giuseppe D’Agata. (...) mandami pure il dattiloscritto del tuo nuovo romanzo. Vedrò se può interessarci per il MENABO’: in caso contrario potrò trasmetterlo in esame ad Einaudi o Mondadori (a tua scelta) (...) Elio Vittorini è tra le figure più importanti del Novecento letterario. Autore di opere come Conversazione in Sicilia e Uomini e no, e direttore di riviste come "Il Politecnico" e "Il Menabò", è stato uno scrittore che vide nella letteratura uno strumento politico [...]