Prezzo: euro 140
Autore: Aleramo, Sibilla
Titolo: Dal mio diario
Editore: Tumminelli
Data: 1945

Aleramo, Sibilla: Dal mio diario (1940 – 1944), Roma, Tumminelli, 1945, 19,5 x 12 cm. Brossura editoriale con sovracoperta (mancanza di 1,5 cm. alla parte bassa del dorso della sovracoperta); pp. 359, (9). Dedica autografa firmata e datata (1958) di Sibilla Aleramo allo scrittore Giovanni Battista Angioletti: Al vecchio e carissimo amico Angioletti l’ottantunenne SibillaEdizione originale.

Sibilla Aleramo è riconosciuta come una delle maggiori scrittrici del nostro Novecento: inquieta, itinerante, autrice di narrativa, di prose e di poesia. Scrittrice nota per aver fatto di due pratiche di scrittura private – diari e lettere – un capitolo importante non solo del proprio percorso biografico e intellettuale, ma anche della costruzione di un’immagine di sé, resa pubblica attraverso la pubblicazione delle pagine dei suoi Diari, così ricche – fra ritratti, annotazioni, quadri descrittivi, pensieri e ricordi – anche di trascrizioni di sue lettere. Ed è proprio attraverso le pagine dei suoi Diari che è anche possibile ricavare il quadro della relazione per più versi significativa come quella che ha legato Sibilla Aleramo al suo «trentennale editore», Arnoldo Mondadori, e l’insuccesso di pubblico a cui andò incontro nella sua vita la scrittrice tale che, non appena ricevuto il resoconto delle vendite, Sibilla arriva a esclamare sarcasticamente: «son state vendute ben 203 copie di Una donna, 159 di Amo dunque sono e 131 di Selva d’amore! Per cui io mi trovo in debito con Mondadori di L. 76.600. Allegria!»

Richiedi Informazioni

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Telefono

    Il tuo messaggio