Prezzo: disponibile a richiesta
Autore: Govoni, Corrado
Titolo: Le Fiale
Editore: Lumachi
Data: 1903

Govoni, Corrado: Le fiale, Firenze, Francesco Lumachi, 1903, 24,5 x 17, 5 cm. Brossura editoriale illustrata da un disegno di Adolfo De Carolis; pp. 223, (1) con alcune xilografie nel testo di De Carolis. Testo in caratteri neri, verdi e rossi. Bruniture al dorso, ma esemplare freschissimo, in barbe, intatto, in ottimo stato di conservazione. Opera prima. Edizione originale.

Le fiale è il titolo della prima opera poetica di Corrado Govoni. Fu una pubblicazione difficile e controversa, quella di Le fiale, visto che una sezione del libro, intitolata “Vas luxuriae”, che comprendeva una serie di sonetti molto licenziosi, venne sacrificata da Govoni su consiglio dell’editore e sostituita da un’altra sezione: “Giallo crisantemo e violetto pasquale”, molto più innocua della precedente. I cento sonetti de Le fiale rappresentano una piacevole sorpresa per la inattesa scoperta di un poeta molto precoce, capace di trasporre in lingua italiana le tendenze più in voga della lirica europea di quel preciso periodo; ecco a tal proposito cosa dice l’illustre critico Giuseppe Farinelli nel volume Vent’anni o poco più: Amore spirituale, erotico, libidinoso, trasgressivamente parodico o quasi dono liturgico di sé, altari, calici, cuori, anime, ostie, gigli, rose, rosai e fiori esotici, mani, specchi, parchi, ville e giardini morti e chiusi, statue, orti e orticelli, autunni, cigni e pavoni, reminiscenze di un classicismo antico o di un preraffaellismo ieraticamente pallido, impasti tra sacro e profano in sequenze litaniche. L’autonomia di Le fiale è nella sua forza di concentrazione, nella straordinaria abilità, per un giovane di meno di vent’anni, di selezionare e di sciogliere sulla pagina il sale e il pepe di una biblioteca simbolista (…)

Richiedi Informazioni

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Telefono

    Il tuo messaggio