Letteratura

Home/Novecento/Letteratura
14 12, 2018

Comi, Girolamo: Poesia e conoscenza

2018-12-14T15:29:36+01:00Letteratura|

Comi, Girolamo: Poesia e conoscenza, Roma, Al tempo della Fortuna, 1932, 20 x 14 cm. Brossura editoriale; pp. 50, (2). 500 esemplari numerati stampati su carta “velin Fedor”. Edizione originale. A Roma, Comi stringe amicizia con Giovanni Papini, Alfonso Gatto, Arturo Onofri, che lo iniziano ai misteri della poesia orfica e a una visione più intimista e filosofica del versificare. Comi, dopo la scoperta di Nietzsche, si orienta verso un cattolicesimo povero e umile, che rifiuta i lussi e i ricchi e rumorosi cortei. La pubblicazione di Poesia e Conoscenza e Necessità dello Stato Poetico segna l’inizio della sua conversione [...]

17 03, 2020

Comisso, Giovanni: Capricci italiani

2020-03-17T15:39:25+01:00Letteratura|

Comisso, Giovanni: Capricci italiani, Firenze, Vallecchi, 1952, 19 x 12,5 cm. Brossura editoriale con sovracoperta; pp. 360, (2). Una leggerissima mancanza alla parte alta del dorso della sovracoperta. Esemplare assai fresco. Edizione originale. Euro 55 Capricci italiani è una raccolta di divagazioni, racconti, appunti di arte raffinata; il linguaggio di Comisso trova in questo libro i toni della satira, della polemica amara, ma anche quelli della malinconia, che gli valsero il Premio Viareggio 1952. (...) Dalla mia nascita ò avuto la condizione di errare nella mia sete di cibo dalle mammelle sterili di mia madre a quelle della prima balia [...]

30 06, 2020

Comisso, Giovanni: La favorita

2020-06-30T15:15:08+02:00Letteratura|

Comisso, Giovanni: La favorita, Milano, Mondadori, 1945, 20 x 13 cm. Brossura editoriale con sovracoperta e fascetta; pp. 271, (5). Schedina editoriale conservata all’interno del volume. Esemplare in eccellente stato di conservazione. Edizione originale. La Favorita è una raccolta di prose che dipinge, grazie ad un viaggiare tra paesi e “ambienti”, l’andare del tempo in un’atmosfera di colori i cui paesaggi rimandano ad echi storici. Ma la storia è solo un passaggio perché sono i ricordi che entrano dentro il mosaico della memoria. Un viaggio tra i luoghi e gli spazi dell’Italia. Da Nord a Sud. Il mare, le campagne, [...]

29 01, 2020

Consolo, Vincenzo: Nottetempo, casa per casa

2020-01-29T11:16:48+01:00Letteratura|

Consolo, Vincenzo: Nottetempo, casa per casa, Milano, Mondadori, 1992, 21,5 x 14,5 cm. Cartone editoriale con sovracoperta (una leggera macchia d’umido nella parte bassa anteriore); pp. 175, (7). Dedica autografa firmata e datata (1992) di Vincenzo Consolo alla scrittrice Rossana Ombres. Edizione originale. Inseguito dalla luna, un uomo, un “lupo mannaro”, corre gridando i suoi tormenti per le contrade e le colline argentate di ulivi. Giunge a Palermo una piccola comunità di forestieri stravaganti, cultori di misteriosi riti esoterici, di nozze pagane con la natura, guidati da un moderno superuomo, Aleister Crowley, venuto a giocare in un paese mediterraneo forse [...]

25 05, 2020

Conti, Primo: Fanfara del costruttore

2020-05-25T11:41:11+02:00Letteratura|

Conti, Primo: Fanfara del costruttore, Firenze, Vallecchi, 1920, 19,5 x 13 cm. Brossura editoriale; pp. 132. Leggere fioriture in copertina e a qualche carta; una frattura, senza mancanze alla pagina 53 in cui è stampato il solo titolo del racconto. Qualche pagina con bordi irregolari, ma buon esemplare integro. Edizione originale. Significativa testimonianza della partecipazione, seppure eretica, di Conti alla Metafisica, Fanfara del costruttore raccoglie una serie di brevi racconti fortemente influenzati da Pittura metafisica di Carlo Carrà, che fu pubblicata nel 1919 quasi contemporaneamente al volume di Conti. Ecco cosa scrive in proposito Primo Conti: (...) Da principio mi scandalizzò [...]

10 04, 2019

Corazzini, Sergio: Liriche

2019-04-10T18:44:00+02:00Letteratura|

Corazzini, Sergio: Liriche. Edizione postuma a cura degli amici, Napoli, Ricciardi, 1909, 19,5 x 13 cm. Brossura editoriale; pp. 118, (2) con un ritratto di Corazzini. Uno dei 100 esemplari numerati su carta uso mano (esemplare privo di numerazione). Intonso. Edizione originale. Il “crepuscolarismo” di Corazzini è probabilmente uno degli episodi più affascinanti della poesia italiana del Novecento, proprio per la capacità di creare una poetica fedele al proprio vissuto recuperato dall’interno, e non dalla revisione ironica o biografizzante dei fatti. Corazzini, più che rifugiarsi in angoli già esistenti, crea un mondo in cui vigono altre strutture di significato, dove [...]

14 12, 2018

D’Annunzio, Gabriele: Carmen votivum

2018-12-14T15:33:07+01:00Letteratura|

D’Annunzio, Gabriele: Carmen votivum, senza indicazioni editoriali, ma Mondadori 1931, 14 x 22 cm. Legatura in mezza pergamena; piatti ricoperti di speciale carta Varese a decorazione floreale con rose rosse aperte e boccioli con foglie giallastre su fondo verde; sul piatto anteriore applicato un tondino di carta con l’impresa incisa in legno da Adolfo De Carolis “Memento Audere Semper”; all’interno del piatto applicata la nota impresa “Ardisco non ordisco” sempre incisa da De Carolis; nastrino di chiusura in seta verde; carte 37 non numerate, compresa la prima bianca, stampate al solo recto. Applicato all’interno del piatto anteriore ex libris di [...]

5 06, 2019

D’Annunzio, Gabriele: Per Giovani Randaccio

2019-06-05T11:39:17+02:00Letteratura|

D’Annunzio, Gabriele: Per Giovani Randaccio. Sulla tomba di un eroe del Carso, senza dati tipografici, in fine: 29 esemplari numerati stampati il 15 giugno 1917, 22 x 14 cm. Brossura editoriale di color marrone al cui interno sono contenuti 20 pagine stampate su fogli di carta uso mano di misura irregolare, in barbe. Orazione funebre recitata la mattina del 30 maggio 1917 nel cimitero di Monfalcone, ristampata nel “Corriere della Sera” del 7 giugno 1917 col titolo “Sulla tomba di un eroe del Carso”. Edizione originale, eccessivamente rara, sconosciuta anche al Guabello. La “Randaccio” di Milano fu la seconda squadriglia [...]

10 04, 2019

D’Annunzio, Gabriele: Primo Vere

2019-04-10T18:47:56+02:00Letteratura|

D’Annunzio, Gabriele: Primo Vere. Seconda edizione corretta con penna e fuoco ed aumentata, Lanciano, Carabba, 1880, 16,7 x 10 cm. Legatura coeva in pergamena con piatti parzialmente rivestiti da carta marmorizzata (qualche piccola mancanza della carta); scomparti dorati al dorso; titolo in oro su etichetta rossa al dorso; iniziali incise in oro al dorso di Vincenzo Rapagnetta, zio di D’Annunzio. Pagine 162, (2), con numerosi fregi tipografici incisi. Un ritaglio di giornale antico inserito tra le pagine 8 (bianca) e la pagine 9 (con la dicitura Libro I) ha ombreggiato le due pagine. Due o tre leggerissime note a matita [...]

17 03, 2020

D’Arzo, Silvio: Casa d’altri

2020-03-17T15:43:27+01:00Letteratura|

D’Arzo, Silvio: Casa d’altri, Firenze, Sansoni, 1953, 21,5 x 14 cm. Brossura editoriale con sovracoperta; pp. 90, (2). Schedina editoriale conservata. Mancanze al margine superiore ed inferiore del retro della sovracoperta. Edizione originale. Casa d'altri è stato definito da Montale «un racconto perfetto». Pare fatto d'aria, tanto che si può riassumere in due righe: Un'assurda vecchia: un assurdo prete: tutta un'assurda storia da un soldo. Eppure - per la sua capacità di toccare nel profondo il senso della vita - è uno dei racconti piú belli del Novecento italiano. In gioventú, lo chiamavano Doctor Ironicus per la sua intelligenza sottile; [...]

Torna in cima