Andrea

Home/Andrea

Circa Andrea

Questo autore non ha riempito alcun dettaglio.
Finora Andrea ha creato 817 post nel blog.
24 03, 2020

Tamburi, Orfeo: Pastorale

2020-03-24T16:23:37+01:00Arte|

Tamburi, Orfeo: Pastorale. Balletti infantili di A. Casella: tempere colorate su sottile carta: 28 x 22 cm. Bozzetto originale con le indicazioni autografe di Orfeo Tamburi in basso. Senza data ma seconda metà anni Trenta circa. Provenienza: eredi Tamburi. In ottimo stato di conservazione. E La cancellazione fatta da Tamburi sul titolo “Pastorale” e la successiva riscrittura di “Balletti infantili” lascia supporre che si dovrebbe trattare del bozzetto presumibilmente per la copertina dell’opera di Casella: Pezzi infantili per pianoforte op. 35. Orfeo Tamburi, disegnatore, pittore, giornalista italiano, nasce a Jesi nel 1910 dove consegue il diploma presso l’Istituto Tecnico nel [...]

24 03, 2020

Negri, Ada: fotografia con dedica

2020-03-24T16:14:47+01:00Letteratura|

Negri, Ada: fotografia originale nella quale è ritratta la poetessa Ada Negri a mezzo busto; sull’emulsione indicazioni del fotografo M. Camuzzi. In basso, sotto la fotografia, firma autografa di Ada Negri. Al retro, 9 righe autografe firmate di Ada Negri scritte da Bollate il 2 maggio del 1943. In ottimo stato di conservazione. (...) Da questo nuovo rifugio dove spero fermarmi sino alla fine della guerra, mando il mio augurio alla piccola Cristina e i miei rallegramenti a babbo e mamma e ai fratellini (...) (...) Fra poco il pallore dell'ombra sarà gioia ardente / di raggi, e saette di [...]

24 03, 2020

Nannetti, Vieri: Malseme

2020-03-24T16:10:58+01:00Letteratura|

Nannetti, Vieri: Malseme, Firenze, Solaria, 1930, 20 x 14 cm. Brossura editoriale; pp. 174, (6). Uno dei 200 esemplari numerati. Parzialmente intonso. Lievi tracce d’uso al dorso. Opera prima del libro più importante di Nannetti. Edizione originale. Artista e scrittore, Nannetti proviene da una famiglia borghese legata all’ambiente artistico e culturale fiorentino. Pronipote del pittore Giovanni Fattori, collabora fin dagli esordi alla rivista “L’Italia futurista” sia con parole in libertà sia con disegni e caricature. Nel 1919 partecipa con diversi disegni alla Grande esposizione nazionale futurista a Palazzo Cova a Milano, successivamente trasferita a Genova e a Firenze. Vieri, dopo [...]

24 03, 2020

Moretti, Marino: La serenate delle zanzare

2020-03-24T16:06:05+01:00Letteratura|

Moretti, Marino: La serenate delle zanzare, Torino, Renzo Streglio, 1908, 18 x 12 cm. Brossura editoriale; pp. 93, (3) con incisioni nel testo di Adolfo De Karolis, alcune anche a piena pagina (inclusa la copertina). Una leggera abrasione al retro del frontespizio, bianco, senza mancanze (la carta era evidentemente leggermente incollata alla succesiva). Edizione originale, non comune. Poeta precoce ed enigmatico, fra i più rappresentativi della temperie sperimentale crepuscolare, Moretti raccoglie in questo libro parte della sua prima attività poetica: dopo, nel 1916, svolta infatti verso la prosa, la memorialistica e la narrativa. Marino Moretti, che è stato uno dei [...]

24 03, 2020

Luzi, Mario: Un brindisi

2020-03-24T16:03:27+01:00Letteratura|

Luzi, Mario: Un brindisi, Firenze, Sansoni, 1946, 20,5 x 14,5 cm. Brossura editoriale; pp. 66, (2). Esemplare in eccellente stato di conservazione. Edizione originale. La terza raccolta di poesie di Mario Luzi fu cominciata in tipografia nel 1944, come attesta la data al piè di pagina sul verso del frontespizio, ma interrotta a causa della guerra, fu terminata solo nel marzo 1946. Gli anni della Seconda Guerra Mondiale rappresentano un altro momento importante per la poetica e la vita di Mario Luzi. La raccolta più significativa di questo periodo, Un brindisi, è stata definita dall’autore stesso come «una prefigurazione, tra [...]

24 03, 2020

Gaiani, Carlo: ritratto – identità – maschera

2020-03-24T16:00:24+01:00Arte|

Gaiani, Carlo: ritratto - identità - maschera, Macerata - La Nuova Foglio, 1976, 28 x 21 cm. Brossura editoriale; pp. 240 non numerate illustrate dai ritratti riprodotti in fotoincisione di Arbasino, Binga, Barilli, Boatto, Bonfiglioli, Calvino, Celati, D'Agata, Eco, Fioroni, Gajani, Ginsburg, Manai, Melandri, Menna, Moravia, Mussio, Neri, Parise, Pasolini, Pozzati, Ruggeri, Scabia, perlopiù accompagnati da brevi commenti degli scrittori ritratti. 600 esemplari numerati. Edizione originale conservata nel suo cellophane editoriale. Gajani è stato tra i primi in Italia ad occuparsi del problema dei rapporti tra ritratto e fotografia. Negli anni '70, in particolare, rivolge il proprio interesse verso il [...]

24 03, 2020

Chiaromonte, Nicola: Il tempo della malafede

2020-03-24T15:53:19+01:00Letteratura, Varia|

Chiaromonte, Nicola: Il tempo della malafede. (Il comunismo e gli intellettuali), Roma, Associazione Italiana per la Libertà della Cultura, sd (ma anni Cinquanta), 18 x 13 cm. Brossura editoriale; pp. 51, (1). Piccola macchia blu ai tagli che non tocca minimamente le pagine interne. Edizione originale. In questo interessantissimo scritto emerge la straordinaria figura di Nico Chiaromonte, discepolo di Caffi, amico di Camus, Hannah Arendt e Malraux, assieme al quale combatté nella guerra di Spagna, critico di ogni ideologismo, di ogni totalitarismo, di ogni società che vive nella malafede, e che è pronta a credere a ogni menzogna. Chiaromonte fu [...]

24 03, 2020

Bacchelli, Riccardo: La notte dell’8 Settembre 1943

2020-03-24T15:39:27+01:00Letteratura|

Bacchelli, Riccardo: La notte dell’8 Settembre 1943, Milano, Garzanti, 1945, 19 x 12,5 cm. Brossura editoriale; pp. 52, (2). Timbro a tampone blu con la firma di Bacchelli al colophon. Scritto in versi nel quale Bacchelli ricorda le tragiche vicende seguite all’armistizio dell’8 settembre 1943: i fatti dell'8 settembre del 1943, l'armistizio, fecero dell'Italia un Paese allo sbando: con l'illusione della pace, gli italiani si avviavano a un lungo periodo di stenti, bombardamenti, rappresaglie e guerra civile. Edizione originale. Nel nuovo conflitto mondiale Bacchelli avvertì sin dall’inizio caratteri nuovi e distruttivi, e in particolare la fine della civiltà europea. Il [...]

24 03, 2020

Arpino, Giovanni: Passo d’addio

2020-03-24T15:35:37+01:00Letteratura|

Arpino, Giovanni: Passo d’addio, Torino, Einaudi, 1986, 22,5 x 14,5 cm. Tela editoriale con sovracoperta; pp. 157, (7). Dedica autografa firmata di Arpino. Edizione originale. Passo d’addio è l’ultimo romanzo di Arpino, uno dei suoi più belli. Centrato sul tema dell’eutanasia, è anche un libro sull’entrata in crisi di alcune relazioni fondamentali: quella fra maestri e allievi (e dunque padri e figli) e quella fra uomini e donne. È un romanzo quasi profetico: oggi ancora più attuale di quando fu scritto. Un romanzo che, com’era consuetudine di Arpino, parla di cose fondamentali senza darlo troppo a vedere, con un understatement [...]

24 03, 2020

Arpino, Giovanni: Le mille e una Italia

2020-03-24T15:29:29+01:00Letteratura|

Arpino, Giovanni: Le mille e una Italia. Con quattro tavole a colori e ventinove illustrazioni in nero di Bruno Caruso, Torino, Einaudi, 1960, 24 x 18 cm. Cartone editoriale illustrato; pp. 215, (5). Con 4 tavole a colori a piena pagina e 29 illustrazioni in bianco e nero di Bruno Caruso. Dedica autografa firmata di Giovanni Arpino a Olga. Due piccole e leggere macchioline alla prima di copertina. Edizione originale. Opera dal titolo fiabesco perché pensata e realizzata a beneficio di giovani lettori sui banchi di scuola, ancora freschi e disponibili all'incanto delle favole della buona notte. In effetti di [...]