Letteratura

Home/Novecento/Letteratura
14 12, 2018

Luzi, Mario: La barca

2018-12-14T15:58:10+01:00Letteratura|

Luzi, Mario: La barca, Firenze, Parenti, 1942, 21 x 15,5 cm. Brossura editoriale; pp. 56 con un ritratto di Mario Luzi disegnato da Mario Marcucci. Uno dei 305 esemplari numerati stampati su carta doppia guinea. Intonso. Seconda edizione notevolmente modificata ed aumentata da Mario Luzi, arricchita da una breve introduzione esplicativa dell’autore assai citata dalla critica letteraria. Accogliendo il desiderio più volte espresso da alcuni miei affettuosi amici di vedere ristampato questo libretto divenuto ormai raro, avrei voluto lasciarne inalterato il testo proprio per significare il distacco che il tempo e il mio lavoro hanno accentuato in me da esso. [...]

2 10, 2012

Luzi, Mario: Onore del vero

2020-01-03T11:33:39+01:00Letteratura|

Luzi, Mario: Onore del vero, Venezia, Neri Pozza Editore, 1957, 21,5x15. Brossura editoriale, pp. 79. Esemplare intonso, con firma autografa dell’autore. Edizione originale. In perfetto stato di conservazione. Un cambiamento definitivo nella poetica di Luzi arriva con la raccolta Onore del vero (1957), dove si percepisce una grande apertura nel linguaggio, vicino al parlato, dai motivi più comuni e concreti. A questo proposito Luzi dice di aver sentito il bisogno di dare al mio lavoro una sostanza e un aspetto più elementari, più fondati sulla natura dell'esperienza dell'uomo e sulla natura del linguaggio che la esprime.

24 03, 2020

Luzi, Mario: Un brindisi

2020-03-24T16:03:27+01:00Letteratura|

Luzi, Mario: Un brindisi, Firenze, Sansoni, 1946, 20,5 x 14,5 cm. Brossura editoriale; pp. 66, (2). Esemplare in eccellente stato di conservazione. Edizione originale. La terza raccolta di poesie di Mario Luzi fu cominciata in tipografia nel 1944, come attesta la data al piè di pagina sul verso del frontespizio, ma interrotta a causa della guerra, fu terminata solo nel marzo 1946. Gli anni della Seconda Guerra Mondiale rappresentano un altro momento importante per la poetica e la vita di Mario Luzi. La raccolta più significativa di questo periodo, Un brindisi, è stata definita dall’autore stesso come «una prefigurazione, tra [...]

16 07, 2018

Macchia, Giovanni: I moralisti classici

2018-07-16T15:20:01+02:00Letteratura|

Macchia, Giovanni: I moralisti classici. Da Machiavelli a La Bruyère, Milano, Garzanti, 1961, 18 x 12,5 cm. Brossura editoriale; pp. 22. Lunga dedica autografa firmata di Giovanni Macchia ad Annunziato Presta, filologo e critico letterario. La sola introduzione al notevole studio di Macchia sui moralisti classici, appositamente stampata a parte per l’autore, in pochissimi esemplari. Edizione originale. La letteratura fu il regno della libertà, ma una libertà organizzata entro di me, che diventava ordine e disciplina (...) L’attività critica è nata, semplicemente, come tutte le forme di attività, dall’applicazione. Fare una quantità di lavoro, e farla in una determinata maniera, [...]

16 07, 2018

Malerba, Luigi: Le rose imperiali

2018-07-16T15:12:04+02:00Letteratura|

Malerba, Luigi: Le rose imperiali, Milano, Bompiani, 1974, 20,5 x 12 cm. Brossura editoriale; pp. 128. Dedica autografa firmata e datata (febbraio 1977) indirizzata al presidente del Sindacato Scrittori Italiani, Cristina D’Ajello. Edizione originale. Secondo Alfredo Giuliani, Le rose imperiali, scritto in una lingua e semplicità che (...) bisogna chiamare classiche, è uno dei libri più profondi di Malerba. Le storie di questo volume prendono in parte spunto dalla Cina storica, più precisamente dall’Imperatore Shi Huangdi, che unificò il paese dopo l’epoca delle guerre tra Stati, fondò la dinastia Qin, confutò il Confucianesimo perché lo riteneva opposto alla supremazia totale [...]

8 05, 2017

Malraux, André: La Condition Humaine

2017-05-08T10:53:38+02:00Letteratura|

Malraux, André: La Condition Humaine, Paris, Gallimard, 1946, 19 x 12 cm. Brossura editoriale; pp. 404, (4). Edizione rivista e corretta del romanzo con il quale Malraux vinse nel 1933 il Premio Goncourt. Alla prima carta firma autografa di André Malraux datata primo maggio 1949. Non si può leggere Malraux senza che affiori il ricordo di altre letture (Gide, Camus, Sartre) e una stagione lussureggiante della letteratura francese che divenne presto, a livello internazionale, una stagione dell’essere. Edizione importante questa del 1946 perché rivista in molte parti da Malraux stesso. Romanzo tra i più noti dello scrittore frutto della sua [...]

19 03, 2020

Manzini, Gianna: Forte come un leone

2020-03-19T17:29:18+01:00Letteratura|

Manzini, Gianna: Forte come un leone, Roma, Documento editore, 1944, 24,5 x 18 cm. Mezza tela editoriale con piatti in cartone muto; al centro del piatto anteriore vi è una piccola incisione su zinco di Luigi Bartolini che caratterizza la veste grafica della collana Collezione “La Margherita”: secondo volume a cura di Federico Valli. Pagine 34, (8) con la riproduzione di 6 disegni di Scipione fuori testo a piena pagina. 300 esemplari numerati. Edizione originale in ottimo stato di conservazione. (...) Ogni animale è una forma e un significato splendidamente raggiunto (...). È nell’intensità della loro espressione che ognuno di [...]

18 06, 2018

Manzini, Gianna: Il valtzer del diavolo

2018-06-18T08:52:21+02:00Letteratura|

Manzini, Gianna: Il valtzer del diavolo, Milano, Mondadori, 1953, 19,5 x 13 cm. Brossura editoriale con alette; pp. 216, (6). Lunga ed affettuosa dedica autografa firmata e datata (luglio 1953) di Gianna Manzini a Emma: a Emma, come e meglio di vent’anni fa, la sua Gianna, che è orgogliosa di una così bella e incorruttibile amicizia ... Una leggera macchia di inchiostro al piede del dorso. Dorso leggermente scurito per esposizione alla luce. Edizione originale. Nel 1952, in maggio, Gianna Manzini si reca a Parigi in occasione del Congresso per la Libertà della Cultura, e in ottobre è a Napoli, [...]