Prezzo: disponibile a richiesta
Autore: Calvino, Italo
Titolo: Il sentiero
Editore: Einaudi
Data: 1947

Calvino, Italo: Il sentiero dei nidi di ragno, Torino, Einaudi, 1947, 19,5 x 13,5 cm. Brossura editoriale; pp. 210, (2). Qualche piccola e leggera fioritura in copertina; dorso leggermente sbiadito per esposizione alla luce, ma ben leggibile. Edizione originale del primo libro pubblicato da Calvino.

Nel 1947 esce presso l’edizione Einaudi il primo libro del giovane scrittore Italo Calvino, che entra in casa editrice nello stesso 1947 come addetto ufficio stampa, per essere poi assunto stabilmente nel 1950. Il romanzo viene scritto nel 1946, abbastanza in fretta: dice Calvino di aver impiegato molto tempo solo a scrivere il primo capitolo, mentre tutto il resto della storia è stata scritta di getto. Nel 1964 uscirà una nuova edizione de Il sentiero dei nidi di ragno, con alcune modifiche da parte dello scrittore. Pavese si espresse in questo modo sul libro: A ventitré anni, Italo Calvino sa già che per raccontare non è necessario “creare i personaggi”, bensì trasformare dei fatti in parole (…) Il sentiero dei nidi di ragno presenta caratteristiche innovative che lo allontanano dal resto della letteratura neorealista e sulla Resistenza. La peculiarità più importante è quella del punto di vista scelto per raccontare questo momento storico: infatti nel libro la guerra e la Resistenza sono viste dagli occhi di un bambino. In questo modo il romanzo finisce per porre domande diverse, mostrare cose diverse, da quelle che avrebbe posto e mostrato se il punto di vista, come in tanti altri romanzi dell’epoca, fosse stato quello di un adulto. Questa necessità nasce da una volontà di alleggerire il discorso. Dice Calvino che, davanti all’enormità del tema della Resistenza, egli ha deciso di trattarlo «di scorcio».

Richiedi Informazioni

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Telefono

    Il tuo messaggio