Prezzo: euro 40
Autore: Bacchelli, Riccardo
Titolo: La notte
Editore: Garzanti
Data: 1945

Bacchelli, Riccardo: La notte dell’8 Settembre 1943, Milano, Garzanti, 1945, 19 x 12,5 cm. Brossura editoriale; pp. 52, (2). Timbro a tampone blu con la firma di Bacchelli al colophon. Scritto in versi nel quale Bacchelli ricorda le tragiche vicende seguite all’armistizio dell’8 settembre 1943: i fatti dell’8 settembre del 1943, l’armistizio, fecero dell’Italia un Paese allo sbando: con l’illusione della pace, gli italiani si avviavano a un lungo periodo di stenti, bombardamenti, rappresaglie e guerra civile. Edizione originale.

Nel nuovo conflitto mondiale Bacchelli avvertì sin dall’inizio caratteri nuovi e distruttivi, e in particolare la fine della civiltà europea. Il trauma sofferto per il disastro civile appare con immediatezza nei versi scritti ‘a caldo’, fra i quali uno dei più significativi è senza dubbio La notte dell’8 settembre 1943. Rifugiatosi in Friuli, oltre Tagliamento, Bacchelli vi trascorse molti mesi dell’occupazione tedesca, fra il 1943 e il 1944. Durante i bombardamenti, un incendio devastò nel 1943 la sua abitazione milanese distruggendo fra l’altro molti documenti e scritti. In Russia, sul Don, trovò la morte il fratello Giorgio.

Richiedi Informazioni

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Telefono

    Il tuo messaggio